Lazio: ogni 3 giorni chiude una stalla

Secondo recenti indagini, nel Lazio chiude una stalla ogni tre giorni, con l’occupazione che, in tale settore, diventa un terzo di quella precedente la crisi economica.

Possiamo dire, con buona pace di certi benpensanti, che è in atto un vero e proprio ricatto di lobbies e poteri forti contro la nostra Agricoltura. Gli agricoltori, infatti, sono sempre più vessati e tartassati di burocrazia e tasse, e i pochi incentivi economici servono, di fatto, a lasciare la terra incolta (vedasi, ad esempio, la PAC).

Per questo motivo, Lega della Terra sta portando avanti, e siamo già agli inizi pratici, il Progetto “Ritorno alla Terra”.
Siamo infatti consci che il Governo e la UE, accompagnati dai giullari di corte, quali le note Associazioni di categoria, non faranno mai nulla per la nostra Agricoltura, se non dare del fumo negli occhi.
Per questo motivo, scendiamo in campo noi, ricominciando a dare dignità al nostro settore primario e, inoltre, ai cittadini italiani disperati che sono senza lavoro e senza casa.

Lega della Terra
Ufficio Stampa
Info@legadellaterra.info

12308164_556803637809732_6975826635996754895_o

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.