UOVA AVVELENATE DALL’OLANDA: ABBATTERE LA GDO!

Nei giorni scorsi, sono state rinvenute tonnellate di uova con tassi di Fipronil (un insetticida) residuo dannosi per l’uomo. Lo scandalo, causato da diverse aziende che operano nella Grande Distribuzione Organizzata olandese, sta investendo sostanzialmente tutti i Paesi della UE, ma si sta espandendo anche fuori della Comunità.

La Francia ha già ritirato diverse tonnellate di uova dal mercato, mentre il MIPAAF ed il Governo Italiano stanno ancora facendo i conti, sempre che riescano a farli: presteremo loro una calcolatrice! Nel frattempo, già ieri è stata sequestrata a Milano una partita di uova al Fipronil.

Mentre la GDO continua a mietere vittime, sia tra le aziende che, evidentemente tra i consumatori, l’interrogativo da porsi è solo uno: tecnicamente, tutto ciò è sfuggito a dei controlli che avrebbero dovuto essere minuziosi, per lo meno per come ci fotografano le cose i burocrati di Bruxelles. Con eventi del genere, come potremmo accettare il CETA, quale luogo delle meraviglie negli scambi internazionali?

Attendiamo risposte dal Governo, dalla UE e, chiaramente, dalle associazioni di categoria.

Lega della Terra

Ufficio Stampa